Coop for words 2019: 542 volte grazie

Monica e Michele, Francesco e Agnese, Sabrina, Stefano, Eugenio, Alice, Chiara, Lorenzo. Dalla Sicilia alla Lombardia, dalla provincia di Matera all’Emilia-Romagna, dalle Marche al Veneto, fino al Friuli Venezia Giulia: sono 399 gli iscritti al premio letterario Coop for words 2019.

Le opere in gara sono 542. La sezione preferita è “Poesia” con 207 opere. Sono 36 le “Canzoni d’autore” sulla base musicale del gruppo indie “La Rappresentante di Lista”, 77 le “Lettere d’amore” indirizzate a un personaggio noto, letterario, storico o vivente, 145 i “Racconti dello scontrino” ambientati in un centro commerciale, 56 gli articoli di “Una storia di cronaca”.

Le opere saranno valutate dalla giuria di esperti, che sceglierà le 10 finaliste per ogni sezione. A settembre a Mantova la proclamazione dei vincitori nell’ambito del Festivaletteratura.

Coop for Words 2019: ultimi 10 giorni per partecipare

Meno dieci, meno 9, meno 8: ultimi 10 giorni per iscriversi alla diciassettesima edizione di Coop for words, il premio letterario promosso da Coop Alleanza 3.0, Coop Lombardia e Coop Reno. Possono partecipare tutti i giovani autori tra i 18 e i 39 anni che abitano (non serve la residenza) nei territori di presenza delle Cooperative (Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo, Puglia, Sicilia e province di Matera).

Cinque le sezioni del concorso (leggi il bando): “Poesia” (massimo 50 versi); “Lettere d’amore” indirizzate a un personaggio noto, letterario, storico o vivente (2.500 battute spazi inclusi), “Canzone d’autore” sulla base musicale del gruppo indie “La Rappresentante di Lista”, i “Racconti dello scontrino” ambientati in un centro commerciale (1.500 battute spazi inclusi); “Una storia di cronaca”, un articolo giornalistico su un fatto di cronaca reale o inventato (2.700 battute spazi inclusi).

Segue...

Coop for Words 2019: i premi

A Mantova insieme agli scrittori più famosi. A Faenza con le band emergenti del panorama musicale indie italiano. Sulla carta, con l’emozione di leggere il tuo nome in un libro o sul giornale. Sui banchi di scuola, anzi di una “bottega”, per affinare la tua arte oppure per le strade della tua città, leggendo “Ad alta voce” il tuo capolavoro. I premi di Coop for Words possono far conoscere il tuo lavoro e permetterti di imparare dai maestri della narrazione.

I primi 10 testi di ognuna delle 5 sezioni del concorso saranno pubblicati da un editore nazionale in un volume antologico, distribuito in tutte le librerie d’Italia. A ogni finalista saranno consegnate 10 copie omaggio in occasione del Festivaletteratura di Mantova, la 5 giorni di incontri con scrittori, poeti, saggisti, artisti e scienziati provenienti da tutto il mondo, la cui XXIII edizione si svolgerà dal 4 all’8 settembre 2019.

Segue...

Coop for Words 2019: la giuria

Scrittori, critici, poeti e giornalisti: ci sono conferme e alcune novità nella giuria del premio letterario Coop for Words 2019, chiamata a giudicare le opere in concorso e a scegliere i 10 testi finalisti per ognuna delle 5 sezioni.

Nel comitato d’onore c’è lo scrittore e autore Carlo Lucarelli, volto noto della tv come conduttore e anche come ideatore della serie tv “L’ispettore Coliandro”. Con lui il librario più famoso d’Italia, il consulente di Librerie.coop Roberto Montroni, il giornalista, scrittore e autore televisivo Michele Serra (il suo ultimo romanzo è “Le cose che bruciano”) e Luca Nicolini, che è tra i fondatori del Festivaletteratura di Mantova, uno dei più amati appuntamenti per bibliofili.

Il comitato scientifico è invece diviso nelle 5 sezioni in cui è articolato il concorso.

Segue...