Coop for Words 2018: a ognuno il suo premio

A Mantova insieme agli scrittori più famosi. A Faenza con le band emergenti del panorama musicale italiano. Sulla carta, con l’emozione di leggere il proprio nome in un libro o su un giornale. Sui banchi di scuola, anzi di una bottega, per imparare ancor di più l’arte della scrittura. Per le strade della tua città, per leggere “ad alta voce” il tuo capolavoro.

Coop for Words prevede diversi premi che possono darti fama, facendo conoscere il tuo lavoro e permettendoti di affinare il tuo stile con i maestri della narrazione.

I vincitori, innanzitutto, saranno proclamati in occasione del Festivaletteratura di Mantova, la 5 giorni di incontri con scrittori, poeti, saggisti, artisti e scienziati provenienti da tutto il mondo, la cui XXII edizione si svolgerà dal 5 al 9 settembre 2018.

I primi 10 testi di ognuna delle 5 sezioni del concorso saranno inoltre pubblicati da un editore nazionale in un volume antologico, distribuito nelle Librerie.coop d’Italia. E tutti i finalisti riceveranno 10 copie omaggio.

I primi classificati delle sezioni "Poesia", podcast “Chi ben comincia” e “I racconti dello scontrino” vinceranno una borsa di studio per frequentare gratuitamente uno dei corsi dell’anno 2018-2019 di “Bottega Finzioni”, la scuola di sceneggiatura e narrazione fondata a Bologna da Carlo Lucarelli.

Il vincitore della sezione “Una storia di cronaca” avrà invece l’onore di vedere pubblicato il proprio articolo su “QN – Quotidiano nazionale”, le pagine nazionali dei quotidiani “Il Resto del Carlino”, “Il Giorno” e “La Nazione”. Inoltre, sarà ospite per un giorno della redazione per assistere alle varie fasi di realizzazione del giornale.

Diverso il premio per chi si aggiudica la sezione “Canzone d’autore”: il suo testo sarà musicato da un cantautore di fama nazionale, verrà proposto a case discografiche e parteciperà al Mei, il Meeting delle etichette indipendenti di Faenza.

Anche i classificati dal secondo al quinto posto delle sezioni “Poesia”, “Chi ben comincia”, “I racconti dello scontrino” e “Una storia di cronaca” avranno un loro premio: un buono da 100 euro sul costo di iscrizione a un corso di “Bottega Finzioni”, oltre alla possibilità di assistere come uditori a una delle “Lezioni magistrali”.

Per finire, i primi 3 classificati di tutte e 5 le sezioni potranno partecipare a “Ad alta voce”, la manifestazione culturale itinerante promossa da Coop Alleanza 3.0, che negli anni ha coinvolto oltre 600 protagonisti del mondo della cultura, della scienza e dello spettacolo, portando letture di grandi autori in luoghi insoliti delle città.

Coop for Words 2018: i nomi in giuria

Scrittori e poeti affermati, grandi penne del giornalismo e il libraio più famoso d’Italia. Il premio letterario Coop for Words 2018 è anche l’occasione per mettersi alla prova, sottoponendo la propria opera a una giuria formata da prestigiosissimi esperti e addetti ai lavori.

La giuria è suddivisa in un Comitato d’onore e in un Comitato scientifico. Nel comitato d’onore siedono: Roberto Grandi, sociologo e massmediologo dell’Università di Bologna; Carlo Lucarelli, scrittore, autore, volto noto della tv e tanto altro ancora; il consulente di Librerie.coop Romano Montroni; Luca Nicolini, che è tra i fondatori del Festivaletteratura di Mantova e i talenti letterari li sa riconoscere; Michele Serra, giornalista e scrittore che non ha bisogno di presentazioni.

Il Comitato scientifico è invece diviso nelle 5 sezioni in cui è articolato il concorso. Per la sezione “Canzone d’autore” ci sono il giornalista e critico musicale Pierfrancesco Pacoda, il fondatore del Mei, il Meeting degli indipendenti di Faenza, Giordano Sangiorgi, e Gianni Sibilla, esperto di comunicazione musicale e caporedattore di Rockol.it. Con loro anche il cantautore Giovanni Imparato, già voce, chitarra e autore della band indie-pop Chewingum, oggi impegnato con un suo nuovo progetto musicale, Colombre.

Per giudicare le opere della sezione podcast “Chi ben comincia”, ecco di nuovo Carlo Lucarelli con gli scrittori e sceneggiatori Beatrice Renzi, Michele Cogo e Giampiero Rigosi della scuola di narrazione Bottega Finzioni. Per la sezione "Poesia" non possono che esserci due poeti, e che poeti: Matteo Marchesini (che è anche scrittore e critico letterario) e Guido Catalano.

Non da meno la sezione “I racconti dello scontrino”, che vede 2 scrittori nei panni di inflessibili giudici: sono Simona Vinci (tra l’altro vincitrice del Premio Campiello nel 2016 con il romanzo “La prima verità”) e Paolo Nori, autore di 40 romanzi e curatore di un blog letterario molto seguito. Alla direzione di QN – Quotidiano Nazionale è affidato, infine, il compito di “passare” gli articoli della sezione “Una storia di cronaca”.

Coop for Words 2018: autori in erba cercansi!

Ti piace scrivere e vuoi mettere alla prova la tua immaginazione? Se hai tra 18 e 39 anni e sei residente in uno dei territori delle cooperative promotrici, partecipa a Coop for Words! Torna infatti per il sedicesimo anno consecutivo il premio letterario rivolto a giovani artisti, promosso dalle cooperative di consumatori Coop Alleanza 3.0, Coop Reno, Coop Lombardia e, per il primo anno, anche Unicoop Firenze. 

Potrai spaziare da un articolo su un fatto di cronaca alla poesia o una canzone d’autore, da uno dei “racconti dello scontrino” ambientati in un centro commerciale, al podcast contenente l'incipit di un racconto a tema libero: un solo filo conduttore, la tua fantasia.

Consulta il bando e invia la tua opera dal 16 aprile al 17 giugno. I testi saranno valutati da una giuria di esperti e da un comitato d'onore d'eccezione, tra cui il giallista Carlo Lucarelli, lo scrittore e giornalista Michele Serra, il libraio di Librerie.Coop Romano Montroni e il professore dell’Università di Bologna Roberto Grandi.

I vincitori, che saranno proclamati durante il Festivaletteratura di Mantova, riceveranno in palio un corso presso “Bottega Finzioni”, la pubblicazione su Quotidiano Nazionale del proprio articolo e la partecipazione ad “Ad alta voce” (la manifestazione culturale promossa da Coop Alleanza 3.0) e al MEI di Faenza.

Non perdere tempo, allora. Coop for Words sarà anche un’ottima occasione per farti conoscere nel panorama letterario. Aspettiamo la tua opera!