News

Page 1 of 2, showing 5 records out of 9 total, starting on record 1, ending on 5

<< previous
| 1 | 2 next >>

Coop for Words 2018: i vincitori

News
2018-09-10

Emozioni, sorrisi e applausi. Sala gremita per le premiazioni di Coop for Words 2018: domenica 9 settembre, a Palazzo Soardi di Mantova, nell’ambito del Festivaletteratura, sono stati finalmente svelati i vincitori della sedicesima edizione del premio letterario dedicato ai giovani scrittori, poeti, parolieri e aspiranti giornalisti, promosso da Coop Alleanza 3.0, Coop Lombardia, Coop Reno e Unicoop Firenze.

ono state 533 le opere presentate da 436 autori. Dopo le votazioni della giuria popolare e il lavoro della giuria tecnica, sono stati selezionati i 50 finalisti. Enrico Garattoni con “Stati solletico” si aggiudica la sezione “Canzone d’autore”. Tommaso Carpedoni con il podcast “La non-lei” vince la sezione “Chi ben comincia”. “Esperimenti di fuga” di Alessia Bettin è la migliore poesia, mentre “Girini” di Andrea Zancanaro si classifica al primo posto della sezione “I racconti dello scontrino”. Francesco Carrubba con “Coppia resta per 24 ore nel posteggio del supermarket: era solo amore” conquista infine il primo premio della sezione “Una storia di cronaca”.

more…

Appuntamento al Festivaletteratura di Mantova per la premiazione

News
2018-08-22

Sarà la Sala degli Stemmi di Palazzo Soardi la meravigliosa location che ospiterà la premiazione di Coop for Words 2018: appuntamento domenica 9 settembre alle ore 15.30 nell'ambito di Festivaletteratura di Mantova. Cinquanta i finalisti delle 5 sezioni tra i quali saranno selezionati i vincitori del premio letterario per giovani autori. Alla cerimonia parteciperà anche lo scrittore Carlo Lucarelli.

Per la sedicesima edizione di Coop for Words sono state inviate 533 opere da 436 autori. Nella fase del voto popolare sono stati espressi 1.900 voti. La parola, poi, è passata alla giuria composta, tra gli altri, dagli scrittori Carlo Lucarelli, Paolo Nori e Simona Vinci – quest’ultima vincitrice del Premio Campiello 2016 –, dal poeta Guido Catalano, dal direttore di QN – Quotidiano Nazionale Andrea Cangini e dal critico musicale Pierfrancesco Pacoda.

more…

Coop for Words 2018: la parola ai giurati

News
2018-07-16

Al via la terza e ultima fase del concorso Coop for Words, quella che porterà alla proclamazione dei vincitori e al sorteggio dei 2 buoni viaggio da 500 euro tra chi li ha votati. Dopo le 533 opere presentate da 436 autori, si sono infatti chiuse le votazioni popolari, che hanno visto quasi 1.900 persone esprimere la loro preferenza. Ora, la parola ai giurati, che sceglieranno i 10 testi finalisti per ognuna delle 5 sezioni del premio.

more…

Coop for Words 2018: 533 opere in concorso, via al voto

News
2018-06-21

Domenica 17 giugno si è chiusa la prima fase di Coop for Words 2018: 436 partecipanti dalla Lombardia alla Sicilia, con 533 opere in concorso nelle cinque categorie (Poesia, Racconti dello scontrino, Canzone d’autore, Una storia di cronaca e il podcast "Chi ben comincia”), che si sfideranno nelle selezioni.

Da lunedì 25 giugno, direttamente sul nostro sito, inizierà la votazione popolare. Potranno votare tutte i giovani tra 18 e 39 anni che vivono in Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo, Toscana (province di Arezzo, Firenze, Lucca, Pisa, Pistoia, Prato e Siena), Puglia, Sicilia e nella provincia di Matera.

more…

Colombre per Coop for Words: “Giocate con l’immaginazione”

News
2018-05-28

Giovanni Imparato, nome d’arte Colombre, è l’artista scelto da Coop for Words 2018 per comporre e registrare la musica originale sulla quale i partecipanti al contest sono invitati a scrivere un testo. “Pulviscolo”, il suo disco d’esordio, è arrivato nel 2017 in finale al Premio Tenco come migliore opera prima. Un album che lo ha subito consacrato come un nome da seguire tra i “nuovi cantautori”, con collaborazioni importanti, come quella con Iosonouncane. Giovanni Imparato ha scelto di chiamarsi Colombre per l’amore per il racconto omonimo di Dino Buzzati che racconta cosa sia l’immobilità dell’anima. Da qui parte Colombre, mescolando ricordi adolescenziali e Talking Heads.

Giovanni, ci racconti la musica che hai composto per il contest?
“Ho pensato a una specie di ballata psichedelica che avesse un andamento quasi da banda di paese. Sono pochi accordi che girano su se stessi ma sarà interessante sentire come si muoverà la melodia. Il battere del vibrafono detta il gioco tra le parti. Ho inserito dei cori che allargassero la canzone e potessero dare uno stimolo per un ritornello o per un largo. Sul finale entra invece una chitarra prima arpeggiata, a colorare quello che potrebbe essere il ritornello, e poi più distesa come se la banda si allontanasse”.

more…