La sezione prevede l'invio di un racconto giallo il cui intreccio narrativo ruoti attorno a un alimento. Il cibo può essere uno qualsiasi degli elementi caratteristici dell’intreccio: può essere per esempio lo “strumento” usato per compiere un delitto o addirittura il movente. Oppure, l’alimento scelto può restare ai margini della storia, sullo sfondo, in posizione defilata: non deve essere necessariamente il protagonista del racconto. L’importante è che il cibo sia presente nella storia e che abbia un ruolo nell’intreccio. La lunghezza massima del racconto deve essere di 3600 battute (spazi inclusi). Il nome dell’alimento deve anche comparire nel titolo del racconto.

Cliccando qui si possono leggere alcuni testi da prendere come esempio.


Opere appartenenti alla sezione: I sapori del mistero

Nessuna opera caricata.

Visualizza tutte le opere dei concorsi precedenti