<< indietro
I racconti dello scontrino

Il 2 bis e uno scontrino

di Mariella Carbone

Lucana di 24 anni (della Basilicata, non di Lucca), emigrata al Nord per studio e lavoro. Sono una viaggiatrice dentro e fuori con l'obiettivo di scoprire l'universo umano, dargli un sapore ironico e carico di sentimento.

Sono anni che pratico yoga il sabato mattina, 1 € nel carrello e il mio viaggio rilassante ha inizio, con una guida prudente e meticolosa riconosco tutti i posti sfogliati sul mio dépliant. Sono stata in Spagna dove ho assaporato la paella, in Francia dove ho gustato dell'ottimo vino e in molti altri, perché i miei viaggi hanno sempre tutto ciò che cerco. Oggi ho scoperto che invece, è possibile avere persino ciò che non si cerca! È successo con un 2 bis last minute. L'omino rosso, un tipo interessante e sorridente che quasi sempre assiste ai miei viaggi, l'ho trovato andando su e giù per le corsie. Ho l'impressione che ormai conosca i miei gusti, la tattica di chinarmi per ispezionare i prodotti in basso agli scaffali, di leggere le etichette e di preferire il burro alla margarina. Spesso mi indirizza nella giusta direzione ancora prima di aprir bocca. Poco prima del mio rientro dall'ultimo viaggio, mi ha restituito lo scontrino caduto a terra e ho letto: "È stato un piacere conoscerti, ti ho vista passeggiare come se fossi in una libreria, perché vedi delle storie sugli scaffali. Oggi invece, ti ho vista nel mio ristorante perché già immagini la tua cena. Ho deciso ad un tratto di accompagnare i tuoi sogni con la musica e ho scelto io il nostro pezzo. Torna presto. Andrea".