<< indietro
Poesia

Pioveva ma

di Andrea Pellegrino Acierno

Sono un ragazzo di 20 anni, vivo a Bologna e studio Ingegneria informatica. Nel tempo libero scrivo e mi godo la vita.


Sai, ieri sera ho chiuso la finestra prima di addormentarmi.


Pioveva.


Sapevo che di notte avrei avuto freddo, come tutte le sere in cui, un po' apposta, faccio finta di dimenticarla aperta per poi svegliarmi durante la notte, vederti lí, accanto a me che dormi come un angelo, prendere le coperte, mettertele fino al collo e avvinghiarmi a te come si fa con le cose preziose, quelle che non vuoi far andare via.


Sai, la tapparella invece non l'ho abbassata, i girasoli hanno bisogno di luce per svegliarsi e, i girasoli, guardavano noi. 


Che poi, alla fine, non ho nemmeno dormito.

Mancava qualcosa. 


Mancava il tuo profumo, il mio cuscino, mancavi tu, ecco... mancava l'amore.