<< indietro
I racconti dello scontrino

Orsi e Pirati

di Eleonora Poli

Sono una studentessa, da sempre con la passione per la scrittura. Tenace e sognatrice, trasformo la mia vita in frasi fatte con penna e inchiostro.


Sono le 8 di mattina e la Coop vicino alla scuola elementare ha appena aperto. Veloce un bambino, con una bandana da pirata, entra nel supermercato, seguito dalla mamma, già stanca anche se appena sveglia. "Vado a prendere i biscotti!" grida il bambino. "Non ti allontanare" risponde severa la mamma. "Posso prendere quelli a forma di orso?" implora il piccolo. "Sì. Vai e torna con il bottino, piccolo pirata!" dice la mamma. La corsia espone un centinaio di tipi diversi di biscotti. Il bambino corre in fretta a cercare quelli a forma di orsi. Non appena raggiunto il punto preciso, però, nota con tristezza che sono nell’ultimo ripiano. Coraggiosamente, allora, si arrampica sui ripiani fino a raggiungere la scatola. Il gomito, però, la fa cadere a terra, prima che la piccola manina riesca a afferrarla. Sconsolato il piccolo osserva tutti i suoi orsetti caduti a terra. Colpevole, inizia a nascondere tutti i resti sotto lo scaffale, guardandosi circospetto a destra e a sinistra, quando dal fondo della corsia vede arrivare un signore anziano, con un cappello bianco. Il piccolo si allontana subito, sotto lo sguardo severo dell’uomo, che improvvisamente allunga una mano sulla scansia e gli porge una scatola di orsetti integri. "Questo sarà il nostro piccolo segreto, pirata" dice l’uomo. "Andiamo Marco!" urla la mamma. Marco corre verso il carrello, guardando un’ultima volta quel signore con il cappello bianco, complice della conquista degli orsetti.