<< indietro
I racconti dello scontrino

Wishlist

di Camilla Galli
Lavoro e vivo a Bologna con il mio cane Django. Ogni momento è buono per leggere (per me, non per Django: lui preferisce decisamente schiacciare pisolini). Prima o poi, forse, riuscirò a vivere al mare. Per ora mi accontento di una casetta sull'albero.
Se vai alla Coop, fammi un favore: passa al reparto macelleria e fatti consigliare da quel ragazzo nuovo, quel Patrick Bateman. Dicono che sia un mago nello scegliere sempre il taglio migliore della carne. Se invece preferisci mangiare pesce, passa in pescheria e chiedi ad Achab delle spigole fresche. Fermati a prendere del vino e una bottiglia di amaro, sempre che non se lo sia scolato tutto quell’Henry Chinaski che staziona tutto il giorno tra gli scaffali dei superalcolici. Ceneremo in terrazzo, servirà un insetticida: fatti aiutare da Gregor Samsa. Per concludere degnamente la cena, sarebbe carino avere una torta. Quando sei al reparto dolciumi e sei in dubbio chiedi a Willy Wonka. Avrei bisogno anche che tu passassi in farmacia a prendere la Citrosodina per Pantagruel, che è riuscito a farsi invitare anche questa volta: se però in fila davanti a te vedi la Bovary o Argante lascia perdere, rischi di perdere un sacco di tempo. Dopo aver salutato da parte mia Shylock, il cassiere, fai un salto al Punto d’ascolto: adesso ci lavora Atticus Finch, una persona così per bene! Accanto all’uscita troverai un bel ragazzo molto elegante che distribuisce gli inviti per la sua prossima festa: è Jay Gatsby. Fattene lasciare uno, pare che i suoi party siano indimenticabili. L’ultima volta c’era Pennywise a fare l’animatore, e un nuovo dj, Alex, che ha suonato tutta la sera le ultime hit di un certo Ludovico.