<< indietro
Poesia

Arrivasti

di Giulia Cattivelli
Vengo da un piccolo paese della Bassa padana, ma sono studentessa universitaria a Milano. Insieme al tarlo per i viaggi, da sempre amo una buona storia, in ogni sua forma e un giorno spero di fare delle parole il mio mestiere.


Arrivasti

di primo un mattino

Chiedendo

Perché.



Lasciasti risacche

della giusta parola

cancellare il sussurro.



Fra vicoli e nicchie,

smarristi il fioco lume.

Di fango e di fuoco,

lasciasti una traccia.



Guardando di sbieco

frammenti di cielo,

arrivasti

di primo un mattino

Chiedendo

Perché.