<< indietro
Poesia

Un brandello di segreto in sussurri

di Matteo Pessina

Un indefinito essere umano, perso nella traduzione di sillabe scrutabili ma inaccessibili. Un'anima in cerca d'autore.


Sovente, mi diniego



alle vie che si diradano



sterminate, in queste



terre desolate.



 



Penitente cor che bussi



insistente, conosci forse



tu la meta?



 



Mi accingo all'ascolto:



 



tu...tu...tu...



 



tu...tu...tu.



 



Oh, profeta involontario!



Forse è perciò che la nostra



vita ci appare sempre



incompleta?



 



Come viandanti



solitari, abbiam vagato



convinti d'essere impari.



 



Oh corpi ambasciatori!



Il messaggio giunge



soltanto a chi ha coraggio:



 



Un'assurda somma ch'è



unità può esser forse,



il pedaggio per l'aldilà.