<< indietro
Poesia

Crescendo

di Sara Cappelli

19 anni da Cesena. Da piccola volevo diventare poetessa. Un giorno mia madre mi disse che i poeti diventano famosi solo da morti: giuro che non mi parve una brutta cosa.


Scadenze d’incontri 


Che mi spingono a provarci


Si rivelano infranti 


Dall’ impazienza di aspettare.


 


Un’altra vita ti attende 


Se sei pronto a cambiare,


Allora, veloce


Che il vento non si ferma.


 


Spingiti oltre quello che sei


Senza paura di perderti


Che tanto alla fine


Non si ritrova nessuno.


 


Smetti di immaginare


Scenari da film


E per una volta cammina spedita,


Senza voltarti.


 


Ma non ho niente da dirti 


perché non riesco nemmeno


a guardarti.