<< indietro
Poesia

Sulla porta

di Giulia Bolzan

Laureanda presso l'Università Ca' Foscari di Venezia in Filologia e Letteratura italiana dopo aver ottenuto la Laurea di I livello in chitarra presso il Conservatorio "B. Marcello" di Venezia. Appassionata di scrittura, viaggi, cinema.

Ammetto lo sfregio esistenziale

che ho causato mentre leggendo l'oroscopo

ho ipotizzato l'amore per te,

e circoscritto le tue irrealistiche affinità.

Eppure ho premuto il bottone,

tento un messaggio vocale

mentre attendo ansiosamente 

di sapere cosa dire,

che le parole in testa scopano tutto il tempo

ma poi non si esplicano

e affogano impietose dentro se stesse.

Tu cercavi proprio quella canzone,

io non giudico i gusti dei tuoi vent'anni

che se no mi toccherebbe l'angolo

in fondo alla stanza vuota,

contro un muro di invocazioni 

al buon senso della gente.

Pazienza, lo dico spesso ma poi me ne pento

e sbotto mentre andando a letto

prego un Dio non corrotto

di portarmi all'ingresso un amore corrisposto

oppure, più semplicemente, un gatto.