<< indietro
Poesia

Gli amori di sabbia

di Eva Pagin

Eva Pagin nasce a Foggia il 22/03/1984. Appassionata di letteratura, laureata in “Lingue e Culture dell’Asia e dell’Africa” presso l’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, scrive per liberarsi. Persona estremamente solare, capace di personificare la positività, ama invece raccontare il dolore, le ingiustizie, il profondo sentimento fugace, il rapporto con la natura, le immediate sensazioni durante i suoi viaggi di lavoro e tutto ciò di cui non riesce a discutere verbalmente con l’altro. In uno dei suoi sogni spera un giorno di poter vivere di sola scrittura, unico vero fiume impetuoso e mare di sincerità incontrollabile. Vede nella scrittura la sola vera possibilità per fuggire dalla menzogna.

Corri, amore

Corri sempre più forte, ora c’è il vento giusto per noi

Ora abbiamo forma, ora ci guardiamo

Lui soffia per noi.

Dammi la mano, non mi lasciare

I granelli sono ora forti tra loro

Godiamone pienamente!

Amore dolce,

Tu sai che prima o poi ci scioglieremo

Ma a me non importa

Il nostro sale si spargerà

E ne lasceremo il profumo

Comunque.

Amami,

Donami il tuo sapore inebriante

Come sei bella...

Ti ricordi quando eravamo un solito deserto?

Quel manto stagnante e voglioso di acqua

Ora si è liberato

Può correre

Può urlare l’amore!

Posso possedere la tua mente

E nutrirmi di essa.

Continua,

Non smettere

Sei vita!

Che cos’è l’amore?

Tutto ciò che ho vissuto con te fino alla morte del vento.

E improvvisamente ho di nuovo sete.