<< indietro
Canzoni d'autore

Ridammelo il mio skate!

di Debora Chiari

Abito in provincia di Reggio Emilia, ho frequentato la scuola superiore indirizzata alle biotecnologie e ora studio chimica all'Università di Parma.

Ora vado da lui e glielo dico:

Ridammelo il mio skate!

 

Che rabbia a ripensarci:

Sulla pista mi sento grande,

Come uno di loro, un ragazzo!

Son concentrato, però uno,

Uno di quelli, mi chiama.

Mi volto, lo skate sfugge, cado.

Non mi son fatto male,

Sto per dirgli, perché mi viene in contro.

 

Invece viene e me lo prende,

E corre via col mio skate!

Ed io rimango lì.

E senza la velocità sotto i piedi

Sento solo il suono delle ruote

Degli altri skate sull’asfalto.

Quello del mio non lo sentirò più.

 

(RIT)

E all’improvviso lo rivedo.

Eccolo lì, che fuma, davanti a quel muro.

Davvero così figo ti vedi?

Io invece ti detesto.

Ora vado da lui e glielo dico:

Ridammelo il mio skate!

Ma non ce l’ho il coraggio.

Mi fa paura quel bomber violento sul muro.

 

-

 

Non vedo fighi da queste parti,

direbbe Batman, vedo solo

uno psicopatico che ruba skate

e che è così stupido da non saperlo usare!

Sta al tuo posto, sembra dirmi

Quel bomber, Sta al tuo posto

Pulp resistance

Con joker non si scherza.

 

Cosa te ne fai dello skate?

Direbbe Superman, a te interessa solo

Conquistare il mondo. E puzzi di fumo.

 

(RIT)

Vorrei essere un supereroe e gridargli:

Ridammelo il mio skate!

Ma non ce l’ho il coraggio.

Mi fa paura quel bomber violento sul muro.

 

Mi sale la vergogna

Ogni volta che incontro quel teppista.

È più floscio di quel bomber sul muro,

E lui figo si vede?

 

(RIT)

Si volta verso di me, corro a nascondermi…

Sempre là, che fuma, davanti a quel muro.

Davvero così figo ti vedi?

Io invece ti detesto.

Vorrei essere un supereroe e gridargli:

Ridammelo il mio skate!

Ma non ce l’ho il coraggio.

Mi fa paura quel bomber violento sul muro.