<< indietro
Canzoni d'autore

Indagine sull'amore

di Vito Lorenzo Dioguardi

Poche cose su di me: mi chiamo Vito Lorenzo Dioguardi, sono nato a Foggia il 18 Novembre 1980, ho studiato a Bari, Roma e Macerata e insegno da anni prima alle scuole medie poi alle superiori. Mi piacciono la poesia, i cani, la commedia all’italiana e il caffé.

Sembra una notte senza luna quella che ci cade addosso,

ci cade addosso,

sento la mia anima perduta in questo mondo brutto e losco,

brutto e losco,

ma poi penso anche a respirare ad occhi chiusi un po’ di te,

un po’ di te,

e ricomincia l’inspiegabile energia dell’amore,

dentro me.

 

Se sapessimo in anticipo cosa ci annichilisce o aspetta,

oppure aspetta,

forse avremmo il buon senso di non arrivare al non ritorno,

al non ritorno,

potremmo andare sfiorando le città senza mascara,

no al fondotinta,

anche perché mi piace tutto quanto è naturale come te

o come me.

 

E adesso oh e adesso, sai adesso, sì adesso, solo adesso,

e adesso oh e adesso, sai adesso, sì adesso, solo adesso,

sento adesso qualcuno adesso che sta morendo

sotto un coltello, una ragazza col suo mostro.

 

Sento che qualcuno gode a sviare le promesse e gli impegni,

ci cade addosso,

credo che la verità conduca ad una vita senza ozio,

sì, senza ozio,

no, ragazza, no, non puoi desiderare quel dolore lì,

dolore lì

sarebbe innaturale e non si chiama amore, no!

 

 

E adesso oh e adesso, sai adesso, sì adesso, solo adesso.

 

Alle prime luci parte una nave carica, che arriverà vuota.

 

E adesso oh e adesso, sai adesso, sì adesso, solo adesso,

e adesso oh e adesso, sai adesso, sì adesso, solo adesso,

sento adesso qualcuno adesso che sta morendo

sotto un coltello, una ragazza col suo mostro.