<< indietro
Poesia

Notte prima degli esami

di Alessandra Pinto

Mi piace scrivere perché riesco a dare sfogo alle mie emozioni e alle parti più nascoste del mio io.

Poche notti come questa. Difficile addormentarmi, travolta dai miei pensieri. Chiudo gli occhi e sono al primo giorno di liceo. Vedo una bambina spaventata, incuriosita, che si prepara a un nuovo cammino. Lunghi ma così fugaci anni di scuola superiore, andate via troppo in fretta. Regalate momenti magici, lezioni di vita, nuove amicizie, amori e nutrite così tante menti di speranze e ambizioni. Insistente timore di crescere, perché mi tormenti? Perché trasformi quel fastidioso suono della campanella in un dolce ricordo? Tramonta una tappa della vita e ne sorge una nuova, più spaventosa. Banchi vuoti che lasciano vuota anche te. Una voce che ti dice: “Ragazzina, stai crescendo, preparati ad essere donna”.