<< indietro
Lettere d'amore

Agli affetti spinoziani

di Luca Dalla Malva

Mi chiamo Luca Dalla Malva, ho 18 anni e ho frequentato il quarto anno di Liceo Scientifico. Negli ultimi anni ho sentito crescere l'interesse per le materie umanistiche. Il mio pseudonimo Reseamer, dato dall'intersezione delle parole inglesi researcher e dreamer, sta proprio ad indicare il senso del mio scrivere, che si alimenta di ricerca e osservazione ma anche di sogno e fantasia. Dapprima ho mostrato una curiosità nella scelta di un lessico ricercato da utilizzare in diverse occasioni, come esercitazioni o comunemente nel parlato, in seguito ho sviluppato con il tempo la passione per la scrittura.

Rispettabile Maestro,

io, illegittimo allievo, usurpo i suoi affetti per porgerle il mio scarno elogio. Queste mie parole sono dirette a chiunque voglia avvicinarsi al messaggio che, grazie a lei, posso esprimere. La Cupidità sarà il motore del tuo animo, ma permetti alla Letizia di inondarla, soffocando la Tristezza. Propendi perennemente verso l'Amore, parti proprio da te stesso, amati, scrutati e scopriti attraverso lo sporco specchio, spezzato e torturato; e dopo averlo fatto fuggi immediatamente dalla prigionia del narcisismo smodato per dirigerti verso gli altri, amandoli. Spero tu avverta subito una totale Avversione verso l'Odio di ogni forma di amore; verrai Irriso se non ti aggregherai al gregge, ma non aver Paura, la Speranza è amica Sicura e superate con Umile Superbia le avversità, eviterai il Rimorso e sarai morso dal GaudioMai ti Commisererai e con il tempo otterrai la Stima dei molti, eppur sempre meno ti importerà e sarai sazio con i pochi che Disprezzavi. Proverai una sincera Indignazione nei confronti dell'Invidia, o almeno lo spero, poiché è un parassita che divora senza offrire nulla: ignorala. Concedi alla Misericordia di dominare su tutto, donati, senza ritegno; spesso sarai Costernato dal dolore e, Disperato, vorrai abbandonarti all'Ubriachezza della superficialità, urlerai contro te stesso e queste parole, ma se saprai essere Devoto ai tuoi principi ti arricchirai a dismisura, guardando la Gloria dall'alto. Nel tuo percorso dovrai imparare a gestire l'Ira, a razionalizzarla, ad inibirla e la Vendetta, se sarai intelligente, non dovrai nemmeno conoscerla. Avrai Timore di essere Audace, è naturale, ma troverai il tuo equilibrio e, per Cortesiasii Ambizioso, ma non permettere all'Ingordigia di plagiarti. Troverai la Soddisfazione nell'elargire Favori e riceverai la Benevolenza e la Riconoscenza dei destinatari, ma non sentirai il bisogno di essere ricambiato, poiché non incontrerai mai l'Avarizia. Ti Pentirai e ti Vergognerai spesso dei tuoi errori, analizzerai il passato, e ti accorgerai della Libidine e della Pusillanimità che oscuravano le tue splendenti iridi, ma non essere troppo Crudele con te stesso: riuscirai sempre a risollevarti dall'Abiezione, dacchè sarai governato ogni giorno dal Desiderio di Emulare il giusto. Lettera dedicata ad ognuno di noi, per gentile concessione dell'egregio artista Baruch Spinoza.

Oggi, qualche secolo più tardi,

Reseamer