<< indietro
Poesia

Come pesci

di Luca Gesia

Luca è nato in un caldo giorno di luglio nell'entroterra barese, nel 2000. Dopo aver frequentato il Liceo Classico a Bari e il Conservatorio, a 18 anni si trasferisce a Urbino dove si iscrive (e lo è tutt'ora) alla Facoltà di Farmacia. Continua a studiare pianoforte presso il Conservatorio "G. Rossini" di Pesaro. Ha iniziato a scrivere qualcosa alla fine delle medie, con lo scopo principale di far ridere i compagni di classe; ha continuato, sempre a scopo ludico, durante il liceo. In un caldo giorno di giugno del 2019 mentre era a fare la spesa nella frescura della Coop, sente l'annuncio che gli avrebbe cambiato quella serata: "Coop for words." E così, invece di uscire, accende il computer e ricomincia a scrivere.

SPLASH!

SPLASH!

Onde, solo onde,

onde furibonde,

non si vede nient’altro

all’orizzonte.

FIUUUUUU!

FIUUUUUU!

Una nave, di fronte,

sul tondo orizzonte,

si avvicina.

Seduto, sdraiato, in piedi:

la mia attività quotidiana.

TIC.

TIC.

Pioviggina.

Tic, tic, tic, tic,

tic tic tic tic tic tic tic tic tic tic

tictictictictictictictictictic BOOM!

Tuono.

Tictictictictictictictictictictictictictic KABOOM!

Fulmine e tuono.

Temporale.

Tempesta.

Anche Dio piange

sulla mia testa.

Titictictictictictictictictictictic BOOM tictictictictic BOOM, KABOOM!

È tornato il sole.

Aspettiamo.

Tic, tac, tic, tac.

Il tempo passa.

Avanti e indietro,

avanti e indietro:

la nostra rotta.

Terra, la vediamo.

Vogliamo ma non vediamo,

vediamo ma non possiamo,

Sogniamo, possiamo?

Sogniamo la libertà.

Lì è la libertà.

E noi a un passo,

a una bracciata,

a una mezza nuotata

dalla libertà!

SPLASH!

Il tuffo della libertà.

Come pesci,

la raggiungiamo così

la libertà.